Nuove regole per il trasporto dei liquidi in cabina

Novità per coloro che viaggiano in aereo. L’ENAC, in qualità di Autorità competente nel settore della sicurezza dell’aviazione civile, ha reso noto che dal 31 gennaio 2014, entreranno in vigore sul territorio dell’Unione Europea (inclusi gli scali di Norvegia, Islanda e Svizzera) le nuove regole per il trasporto dei liquidi in cabina.

La nuova normativa  introduce l’obbligo del controllo, con apposita strumentazione di ultima generazione, dei liquidi (cosiddetti LAG – liquidi, aerosol e gel con cui si indicano anche le sostanze di analoga consistenza), di volume superiore ai 100 ml da utilizzare durante il viaggio a fini medici o per un regime dietetico speciale, ivi compresi gli alimenti per neonati che fino ad ora erano esentati, nonché il controllo dei liquidi dei passeggeri in transito, provenienti da Paesi extra UE, acquistati nei duty free degli aeroporti o a bordo di un aeromobile. Per i medicinali liquidi è necessaria apposita prescrizione medica.

I duty free, dovranno essere inseriti in un sacchetto di sicurezza (dal bordo rosso, il cosiddetto STEB, security tamper-evident bag) fornito al momento dell’acquisto stesso che conservi all’interno la prova che l’acquisto sia effettivamente avvenuto in quelle aree.

La nuova normativa continua a prevedere l’esenzione dal controllo dei LAG di volume inferiore ai 100 ml contenuti in un sacchetto richiudibile di capacità non superiore a un litro. Alle postazioni di controllo i passeggeri devono presentare tutti i LAG trasportati come bagaglio a mano. Il rispetto di tale prescrizione renderà notevolmente più veloce le procedure di controllo.

Riepilogando:

  1. Articoli permessi in cabina.
  2. Articoli vietati in cabina.
  3. Articoli vietati in stiva.

 

Commenti