Tourismando: Consigli utili per un viaggio in Polinesia

Che sogno la Polinesia! Più di 110 isole ricche di bianche spiagge che si affacciano su un mare cristallino, ampie lagune, natura rigogliosa, cascate e ruscelli. Forse già con queste poche righe vi abbiamo fatto sognare ad occhi aperti?

Continua il nostro viaggio in collaborazione con Tourismando Tour operator. Oggi vi portiamo alla scoperta delle isole della Polinesia Francese, non di tutte però, considerate che sono 118 isole, alcune delle quali ancora disabitate.

La Polinesia Francese è davvero affascinante, il consiglio che possiamo darvi è quello di vivere un’esperienza a 360° dividendo il soggiorno su più isole che fanno parte dei due atolli principali: le isole della Società e Tuamotu. In questa maniera avrete la possibilità di apprezzare i colori e le tradizioni che possono offrire le isole vulcaniche in contrasto con quelle coralline.

Bora Bora 

Denominata la “Perla del Pacifico”, come mai? Sarà per le sue spiagge di sabbia bianchissima, per il mare trasparente o forse per la sua natura rigogliosa, fatto sta che ai vostri occhi apparirà come un posto incantato. La spiaggia di Matira è decisamente la più bella.

Thaiti

Una delle isole più glamour al mondo, questo è il cuore pulsante di tutta la Polinesia, non solo per il suo aeroporto, ma per una serie di servizi che rendono l’isola e la sua capitale Papeete una città davvero unica. Il mercato al centro di Papeete è il cuore pulsante della città. Le attività iniziano alle prime luci dell’alba con frutta, verdura, pesce e fiori. Le bancarelle d’artigianato vendono prodotti provenienti dai quattro arcipelaghi (incisioni, tifaifai, trapunte di patchwork, gioielli, sarong, ceste e così via)Le spiagge di sabbia vulcanica più conosciute sono Punaauia e Lafayette.

Morea

Un’isola di origine vulcanica posta a 17 km da Tahiti. La particolarità di questa isola sono le sue montagne, le quali raggiungono un’altezza non indifferente. La Baia di Cook e quella di Opunohu sono due stupende insenature che viste dal Belvedere offrono un panorama indimenticabile.  Temae situata più a nord è una lunga distesa di corallo bianco delimitata da una bellissima laguna turchese dalla quale si può vedere Thaiti.

Tetiaroa:

Un piccolo atollo che ospita 13 motu (isolotti) coperti da palme da cocco. Distese deserte di sabbia scintillante, circondate da palme da cocco, acque cristalline e quiete assoluta. Tetiaroa ospita una delle più grandi colonie di uccelli de Le Isole di Tahiti, dove sterne bianche, fregate, uccelli tropicali dalla coda rossa e soprattutto il magnifico svasso maggiore si riuniscono in uno spettacolo mozzafiato. Gli uccelli raggiungono questo paradiso per riprodursi e, per nulla timidi, sono ben felici di lasciarsi ammirare dai visitatori.

Huahine

Come Tahiti, é formata da due isole:  Hūāhine Nui a nord e Hūāhine Iti a sud, entrambe connesse da un ponte che sorvola la laguna. 6.000 abitanti vivono su queste isole lussureggianti la cui città principale è Fare. Un luogo incantevole e placido, con negozi, banche, ristoranti, internet cafè e negozi di souvenir. A quanto pare questo è il luogo ideale per isolarsi dal mondo, meta ideale per chi ama la natura quasi incontaminata.

Raiatea

Si trova a 45 minuti di volo da Papeete, si tratta di un’isola ricca di montagne con poche cime oltre i mille metri, le poche spiagge sull’isola sono raggiungibili in canoa o barca. Le immersioni subacquee sono uno sport molto popolare e il relitto della Norby è un’attrazione che vale la pena di esplorare a una profondità massima di 29 m.

Taha’a

Sapete che l’80% della vaniglia viene prodotta in questa splendida isola? Proprio qui gli agricoltori conducono i visitatori a scoprire le varie fasi di produzione di questa spezia della quale si può annusare l’aroma in tutta l’isola. Il tempo sembra essersi fermato a Taha’a, un’isola segreta e remota.

Maupiti

Un piccolo paradiso poco conosciuto che vi permetterà di vivere l’autentica cultura polinesiana. La sua bellezza è ampliata da una splendida  laguna cristallina delimitata da cinque isolotti dalle spiagge immacolate con al centro un’isola rocciosa e rigogliosa Qui, i principali mezzi di trasporto sono la bicicletta o la canoa, un modo magnifico per prendersi un po’ di tempo ed esplorare le bellezze dell’isola.

Ragiroa:

 Vuol dire “cielo senza fine”, in questa fantastica isola il blu del mare si confonde con quello del cielo. Si tratta di un grandissimo atollo, uno dei più grandi della Polinesia francese e il secondo più grande al mondo. Per chi ama le immersioni questa è l’isola adatta, si tratta di un vero e proprio acquario naturale, pensate che il Capitano Cousteau definì questo mare, uno dei luoghi più belli al mondo.

Fakarava

A quanto pare il paradiso ha un nome, l’isola ha una bellezza unica, probabilmente anche per via delle migliaia di motu con spiagge incontaminate. L’atollo ospita molti siti archeologici ed architettonici come l’antico villaggio di Tetamanu che vanta le prime chiese cattoliche della Polinesia.

La Polinesia è anche cinema:

Visto la loro bellezza, queste splendide isole sono state il set di tantissimi film come per esempio: Gli ammutinati del Bounty con Marlon Brando; Gli ammutinati del Bounty”; Hurricane; l’isola delle coppie; e chissà ancora quanti ancora verranno prodotti in queste azzurre acque.

Quando partire?

Il miglior periodo per affrontare un viaggio in Polinesia va da Maggio a Ottobre, questi mesi sono contraddistinti dall’assenza completa di piogge e garantiscono la buona riuscita dell’intera vacanza.

 

Maria Grazia, ma  quanto costa un viaggio nella Polinesia Francese?
Dipende!!! Il volo andata e ritorno costa circa 2500€,
Mentre per dormire?
sta a voi decidere dove dormire. I prezzi partono da 40€ al giorno.
Noi consigliamo almeno tre settimane per ammortizzare il costo del volo.

Che la forza di  Robison Crusoe sia con voi!!!

Commenti